Statistiche accessi

Pubblicazioni 2018

Sevan 1000, una piattaforma galleggiante da record
24.07.2018 – Costruito con le più avanzate tecnologie per affrontare le sfide tecnico-ambientali, Sevan 1000 (Goliat) è il più grande e sofisticato FPSO (Floating Production Storage and Offloading) cilindrico del mondo. Con un peso di 64.000 t, un diametro di 107 m e 14 linee di ancoraggio, l’impianto, che opera nel Mare di Barents (al largo della Norvegia), ha una capacità produttiva, grazie ad un sistema sottomarino composto da 22 pozzi, di 100.000 barili al giorno. (Image credit: Eirik Helland Urke)
 
Floatel Triumph: piattaforma semi-sommergibile
14.06.2018 – Dotata del più recente DPS (Dynamic Positioning System), la Floatel Triumph è una piattaforma semi-sommergibile galleggiante con funzione di alloggio e stoccaggio, progettata per attività di supporto offshore e operare in condizioni ambientali estreme. In grado di ospitare fino 500 persone e 1.800 m3 di carburante, con una superficie del ponte principale di 1.300 m2, l’unità ha una capacità di carico di 1.600 t e 2 gru, una da 120 t e una da 64 t. (Image credit: Floatel International LTD)
 
La “Norwegian Encore” sarà consegnata nel 2019
29.04.2018 – Nel cantiere Meyer Werft a Papenburg (Germania) sono iniziati i lavori per la costruzione della Norwegian Encore, una nave da crociera la cui consegna è prevista per fine ottobre 2019. Con una lunghezza di 333,5 m, una larghezza di 41,5 m, una stazza lorda di circa 167.800 t, 16 ponti e un equipaggio di 1.731 membri, l’unità ha una capacità di ospitare a bordo quasi 4.000 passeggeri in 2.174 cabine, e di navigare alla velocità di 23 nodi. (Image credit: Norwegian Cruise Line)
 
La “Nieuw Statendam” sarà consegnata nel 2018
13.03.2018 – Nell’autunno 2018 sarà consegnata la “Nieuw Statendam”, la nave, costruita da Fincantieri per HAL. Con una stazza lorda di 99.500 t, una lunghezza di quasi 300 m e 12 ponti, potrà ospitare fino a 2.660 passeggeri, oltre a 1.025 membri di equipaggio, in più di 1.300 cabine. La nave sarà realizzata ottimizzando l’efficienza energetica e riducendo al minimo l’impatto ambientale, in modo da rispettare le più stringenti e attuali normative di sicurezza. (Image credit: Holland America Line N.V.)
 
ROBOAT, barche robot per trasporto e monitoraggio
20.01.2018ROBOAT è un progetto che mira a realizzare una flotta di barche robotiche autonome per il trasporto di merci e persone, e in grado di contribuire a realizzare infrastrutture galleggianti temporanee. In fase di sviluppo da parte dell’Istituto olandese AMS, in collaborazione con il MIT (USA), i mezzi robotici potranno essere utilizzati anche per il monitoraggio della qualità delle acque dei canali e raccogliere dati per valutare salute pubblica, inquinamento e ambiente. (Image credit: SENSEable City Lab)