Statistiche accessi

Pubblicazioni 2015

Ecoship Project, la nave “più verde” del mondo
13.12.2015 – Concepita dal Peace Boat Ecoship Project, l’unità disporrà delle più avanzate tecnologie in tema di ecosostenibilità e risparmio energetico (ridotte emissioni, energia rinnovabile, efficienza energetica, recupero dei rifiuti), e dal 2020 sarà il riferimento per le navi da crociera. Dotata di 10 vele retrattili con pannelli solari e generatori eolici a scomparsa, l’unità utilizzerà una propulsione ibrida a biocarburanti e LNG. (Image credit: Oliver Design/Peace Boat Ecoship Project)
 
Seven Seas Explorer, nave da crociera extra lusso
05.11.2015 – Varata da Fincantieri negli stabilimenti di Genova la Seven Seas Explorer, una delle navi da crociera più lussuose del mondo, e che sarà consegnata alla società armatrice Regent Seven Seas Cruises nell’estate 2016. Con una stazza lorda di 56.000 t, avrà una lunghezza di 223 m e potrà ospitare a bordo 750 passeggeri in 377 suite. La nuova unità sarà costruita adottando le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. (Image credit: Regent Seven Seas Cruises)
 
Droni marini per monitorare la Laguna di Venezia
19.10.2015 – Dal 2016, nell’ambito di subCULTron, un progetto UE che mira a stabilire nuovi standard nel campo del monitoraggio ambientale sottomarino, un sistema di 120 AUVs (Autonomous Underwater Vehicles), formato da 3 tipi diversi di droni marini che interagiscono tra loro in modo autonomo tramite algoritmi bio-ispirati, popolerà la Laguna di Venezia per raccogliere dati scientifici sui differenti habitat in cui gli sciami robotici opereranno. (Image credit: Artificial Life Lab/University of Graz, 2015)
 
Collisioni in mare: ridotte con le simulazioni 3D
18.10.2015 – Nell’ambito della sicurezza della navigazione marittima, per ridurre le collisioni tra mezzi navali, con potenziali perdite di vite umane o sostanze inquinanti, è sempre più diffuso l’impiego di sofisticate simulazioni 3D. Esse, utilizzando diverse centinaia di parametri, sono in grado di riprodurre complessi scenari dinamici, compresi eventi di incidenti reali, con navi, porti, strutture offshore, linee costiere e condizioni ambientali (mare e vento). (Image credit: BMT ARGOSS BV, 2012)
 
Moho Nord, mega progetto nell’offshore del Congo
08.10.2015 – Moho Nord è un progetto offshore (gas naturale e petrolio) in acque profonde (450-1.200 m) da 10 miliardi di dollari, con una produzione, dal 2017, di 140.000 BOE/D (Barrels of Oil Equivalent per Day). Sarà composto da una FPU (Floating Production Unit) da 62.000 t e da una TLP (Tension Leg Platform) da 14.600 t, con oltre 50 strutture sottomarine, 230 km di condotte rigide, 23 km di tubazioni flessibili e 50 km di ombelicali. (Image credit: Hyundai Heavy Industries, 2013)
 
Droni marini: sempre più necessario il loro impiego
28.09.2015 – Gli AUVs (Unmanned Underwater Vehicles) assumono sempre più un’importanza cruciale nell’ambito della sorveglianza in mare, del monitoraggio dell’ambiente marino e dell’esplorazione dei fondali. In particolare, in occasione di Dronitaly 2015, è stato promosso il loro utilizzo nel controllo di porti e piattaforme offshore, nella vigilanza sulla qualità delle acque, nella ricerca di relitti o reperti archeologici, e nel salvataggio di naufraghi. (Image credit: Saab Seaeye Limited)
 
“Seabourn Encore”, nave da crociera extra-lusso
21.09.2015 – Entro il 2016 la Fincantieri consegnerà la nave “Seabourn Encore” alla società armatrice Seabourn. Lunga 210 m, larga 28 m, con 41.700 t di stazza lorda ed una velocità di 18,6 nodi, potrà ospitare 604 passeggeri. L’unità sarà dotata di soluzioni tecniche all’avanguardia e delle più avanzate tecnologie in tema di sicurezza. Grazie ad una attenta progettazione dell’idrodinamica, rilevante sarà anche la riduzione dei consumi. (Image credit: Seabourn/Carnival Corporation)
 
Varata la prima portacontainer alimentata a LNG
15.09.2015 – La Isla Bella della TOTE è la prima nave portaconteiner (3.100 TEUs) al mondo alimentata a gas naturale. Il motore MAN B&W 8L70ME-C8.2-GI a doppia alimentazione HFO/LNG, dotato del Dual Fuel Diesel Generator (DFDG) e del Fuel Gas Supply System (FGSS), le consente di ridurre drasticamente le emissioni di CO2, NOx and SOx. Lunga 233 m, larga 32,2 m, alta 18,3 m, con un pescaggio di 10,5 m, può contenere fino a 900 m3 di gas. (Image credit: TOTE/NASSCO)
 
MSC Zoe, la nave portacontainer da record
07.08.2015 – Costruita nel cantiere navale della Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Corea del Sud), il 2 agosto scorso è stata varata la MSC Zoe, la nave portacontainer più grande del mondo, in grado di trasportare fino a 19.224 TEUs. Lunga 395 m, larga 59 e con un pescaggio max di 16 m, è dotata di un innovativo motore diesel a basso consumo di carburante che riduce le emissioni di CO2, rendendola una tra le navi più “green” del settore. (Image credit: Frank Burmester)
 
MSC Seaside: nave da record per Fincantieri
25.06.2015 – Con un investimento di 1,4 miliardi di euro, MSC Seaside, prima di due navi gemelle, con 154.000 t di stazza, 323 m di lunghezza, 41 m di larghezza e una capacità massima di 4.140 passeggeri sarà la più grande unità crocieristica mai costruita da Fincantieri. Con tecnologie all’avanguardia, sarà la prima nave con parco acquatico interattivo dotato di tecnologia Slideboarding. Il varo avverrà a fine 2017, mentre la sua unità gemella debutterà nel 2018. (Image credit: MSC Cruises)